la-ssc-tuatara-punta-al-record-dei-530-km/h
Spread the love

SSC North America ha ammesso in modo ufficiale che, l’hypercar Tuatara non ha raggiunto i 331 mph (532,7 km/h) dichiarati nel controverso tentativo di record di velocità dell’ottobre 2020. Tuttavia, la società ha dichiarato che il suo sforzo per rompere la barriera delle 300 mph è in corso. L’annuncio di questa mirabolante missione è stato effettuato tramite il profilo social ufficiale della casa:

Abbiamo visto le vostre domande per mesi e comprendiamo le vostre frustrazioni. Se non è stato chiarito fino a questo punto, vorremmo riconoscere ufficialmente che non abbiamo raggiunto la velocità originariamente dichiarata di 331 mph. Abbiamo avuto il cuore spezzato come azienda nell’apprendere che non abbiamo raggiunto questa impresa e ci stiamo sforzando per raggiungere e superare, finalmente, questa soglia”. Il posto continua così: “Vogliamo anche ringraziare tutti coloro che ci hanno supportato e compreso il nostro incidente inaspettato ad aprile che ha ritardato i nostri sforzi di massima velocità.

Le varie sfide

SSC North America ha ammesso che il filmato era errato, ma ha insistito sul fatto che i dati GPS confermassero che la velocità media di Tuatara era di 316,11 mph (508,73 km/h), anche se la loro affermazione è stata successivamente contraddetta dalla società GPS Dewetron. Nel dicembre 2020, SSC ha fatto un secondo tentativo, ma problemi legati al calore nel motore hanno limitato la sua velocità massima a 251,2 mph (404 km/h).

Infine, nel gennaio 2021 la SSC Tuatara è diventata ufficialmente l’auto di produzione più veloce al mondo, con una media di 282,9 mph (455,3 km/h), compiuto al terzo tentativo. Questo record è stato confermato, tuttavia, era molto inferiore rispetto all’obiettivo iniziale di superare i 300 mph come risposta a Bugatti. Pertanto, SSC ha rinnovato il suo impegno per un nuovo record di velocità. Un quarto tentativo è stato organizzato nel maggio 2021, ma il camion che trasportava la Tuatara si è schiantato causando gravi danni all’hypercar.

Al Nurburgring

SSC vuole che Tuatara brilli anche al Nurburgring con l’obiettivo di stabilire un nuovo record della pista. Questo potrebbe accadere con le nuove varianti Striker e Aggressor dell’hypercar che sono state annunciate lo scorso maggio con componenti aerodinamici ridisegnati e un assetto incentrato sulla pista che le rende più performanti rispetto alla Tuatara di serie.

Se vuoi aggiornamenti su Curiosità, Super Car inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *