la-chiusura-trimestrale-mostra-il-titolo-enel-in-difficolta-su-resistenze-importanti

La chiusura trimestrale mostra il titolo ENEL in difficoltà su resistenze importanti

Spread the love

La chiusura trimestrale mostra il titolo ENEL in difficoltà su resistenze importanti e questo un po’ contrasta con le indicazioni che arrivano dal time frame settimanale e quello mensile.

Come si vede dal grafico settimanale, le quotazioni hanno superato primo ostacolo (area 8,38 euro) lungo il percorso  rialzista che ha compre primo obiettivo area 9,8 euro. A seguire, poi, gli obiettivi successivi si trova in area 12 euro e 14,3 euro.

Da notare che sia il BottomHunter che lo Swing Indicator sono impostati al rialzo.

Sul mensile, poi, la struttura rialzista è inalterata e molto solida con le quotazioni che potenzialmente potrebbero raggiungere area 18 euro raddoppiando il loro valore attuale. Questo scenario rimarrà in vigore fino a quando non si assisterà a una chiusura mensile inferiore a 7,68 euro.

Da notare che al momento il rialzo di lungo periodo non è supportato dal BottomHunter e dallo Swing Indicator con quest’ultimo che al momento è in posizione ribassista.

Sul trimestrale, invece, i nodi potrebbero essere arrivati al pettine. Come si vede dal grafico, infatti, un rialzo trimestrale inferiore al 5% non è stato sufficiente per superare la forte resistenza in area 8,73 euro (II obiettivo di prezzo). Potremmo, quindi, anche assistere a un ritracciamento fino in area 7,83 euro o addirittura fino in area 6,76 euro. Solo una chiusura trimestrale inferiore a quest’ultimo livello metterebbe in crisi lo scenario rialzista. Tuttavia, sulla spinta della pressione rialzista sul mensile e settimanale il rialzo potrebbe continuare anche senza che ci sia un ritracciamento.

La chiusura trimestrale mostra il titolo ENEL in difficoltà su resistenze importanti: i livelli individuati dall’analisi grafica

ENEL  (MIL:ENE)  ha chiuso la seduta del 19 marzo a quota 8,306 euro in ribasso dello 0,83%% rispetto alla chiusura precedente.

Time frame settimanale

ENEL

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

ENEL

Time frame trimestrale

ENEL

Approfondimento

Il Ftse Mib Future ha gettato le basi per raggiungere quota 39.000 nei prossimi mesi

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *