iva-zanicchi-parla-di-daniela-martani-e-lancia-una-frecciatina-a-patty-pravo

Iva Zanicchi parla di Daniela Martani e lancia una frecciatina a Patty Pravo

Spread the love

Iva Zanicchi è nota per essere una che non le manda certo a dire ed in un’intervista rilasciata a TPI.it ha confermato la sua fama.

L’ “aquila di Ligonchio”, tra le altre cose, ha parlato dei concorrenti dell’Isola dei Famosi, adventure game in cui è opinionista al fianco di Elettra Lamborghini e Tommaso Zorzi, rispetto ai quali si è detta prontissima a dire la sua senza filtri; la tre volte vincitrice del Festival di Sanremo si è soffermata in particolare su Daniela Martani, con la quale ha già avuto modo di scambiare qualche battuta:

“Io la chiamo signora vegana. Che già è una cosa che non concepisco: io non riesco a resistere una settimana senza culatello e tortellini, figurarsi una vita intera. Peraltro anziani e bambini non possono fare a meno di carne e pesce: chi vi dice il contrario mente. Sul resto dico solo che deve stare molto attenta a come si comporterà: se dirà cose inappropriate, starà a noi tapparle la bocca e stai pur certo che non starò zitta.”

TPI

Nel prosieguo dell’intervista, Iva Zanicchi si è anche lasciata andare a qualche stoccata verso la collega Patty Pravo, della quale critica l’eccessivo ricorso alla chirurgia estetica preferendole invece una bellezza più naturale come quella di Virna Lisi:

“Patty è sempre autoironica ma ha ragione: lei stessa era un’icona incredibile, ora si è trasformata molto e ha fatto male. Penso a Virna Lisi con cui ho lavorato quando aveva 75 anni ed era bellissima con quelle rughette. Ora vedo queste bocche come canotti, zigomi altissimi, ma la colpa è dei chirurghi che dovrebbero rifiutarsi ma non lo fanno. Io ho rifatto il naso a 40 anni che mi dava stile ma l’ho segato comunque, ma non ho mai cambiato la mia fisionomia. Ma sai il punto quale è? La vecchiaia bisogna saperla prendere, seguirla e non temerla. L’unica cosa da temere a 80 come a 60 è la perdita dell’intelletto: di quella sì che c’è da avere paura.”

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *