italia-verso-nuove-restrizioni-da-lunedi-e-zona-rossa-a-pasqua
Spread the love

Nello schema del decreto legge sottoposto dal governo alle regioni oggi, emergono misure restrittive.

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 12/03/2021

Tutta Italia in zona rossa a Pasqua, misure restrittive nelle zone arancioni dal 15 marzo, passaggio in zona rossa di ben 11 regioni: è quanto ci aspetta nei prossimi giorni secondo la bozza del nuovo dpcm attualmente in discussione che prende le prossime misure per arginare il colpo della terza ondata di coronavirus.

Nello schema del decreto legge sottoposto dal governo alle regioni oggi, emergono misure restrittive.

Dal 15 marzo al 2 aprile e il 6 aprile  ad esempio ( tenendo conto che 3, 4 e 5 è zona rossa nazionale, ndr), nelle Regioni arancioni “è consentito, in ambito comunale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno”, tra le 5 e le 22, “e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi”.

Nella bozza si parla di tutta Italia tranne la Sardegna in zona arancione dal 15 marzo. Di conseguenza, ristoranti e bar chiusi con sola possibilità di asporto e delivery.

Lockdown a Pasqua

Secondo quanto prevede la bozza di decreto legge del governo e pubblicato dall’Ansa “nei giorni 3, 4 e 5 aprile , sull’intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni i cui territori si collocano in zona bianca, si applicano le misure stabilite” per la zona rossa. “Nei medesimi giorni è consentito, in ambito regionale, lo spostamento” verso una sola abitazione una volta al giorno a due persone con minori di 14 anni.

Intanto è iniziato il Consiglio dei ministri. Sul tavolo il via libera al nuovo decreto legge sulle misure anti-Covid.

Condividi L’Articolo

L’Autore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *