Spread the love

Il mais nero è un cereale coltivato più di 2.000 anni fa dagli Aztechi in Perù e in tutto il Sud America. Ha chicchi di colore corvino con una leggera sfumatura violacea.

Sapevate che il mais è un’ottima fonte di fibre?

Le fibre sono una componente importante di una dieta sana, perché contribuiscono ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue e a migliorare i livelli di colesterolo. Inoltre, agendo come lassativo naturale, contribuisce al corretto funzionamento dell’apparato digerente.

Il mais contiene anche molti altri nutrienti, tra cui ferro, fosforo, magnesio e acido folico. Questi nutrienti sono essenziali per la salute e aiutano a prevenire le malattie.

Il mais è ricco di antociani, noti per le loro proprietà antinfiammatorie che possono aiutare a combattere l’ipertensione e il colesterolo e persino a proteggere dal cancro! Le antocianine contengono anche proprietà antiossidanti che possono ridurre il rischio di sviluppare diverse malattie come quelle cardiache e il cancro.

Il mais è anche una ricca fonte di altre vitamine e minerali, tra cui tiamina (vitamina B1), riboflavina (vitamina B2), niacina (vitamina B3), vitamina A (vitamina antiossidante dai molteplici usi) e vitamina E (antiossidante). Contiene inoltre antociani – il pigmento antiossidante presente nei mirtilli – che aiutano a combattere l’infiammazione e a promuovere la salute cardiovascolare.

Come usarlo in cucina

Il mais nero è un cereale versatile e può essere portato in tavola come il mais giallo in tutti i modi: è ottimo alla griglia, bollito o al vapore. Può anche essere macinato e ridotto in farina per preparare piadine, tortillas o pane.

Il mais nero è spesso usato per fare i popcorn. La sua forza di scoppio è circa due volte superiore a quella dei chicchi di mais bianco.

Il mais nero ha un sapore più dolce di quello bianco quando viene cotto sulla pannocchia perché ha un contenuto di umidità più elevato rispetto al mais bianco. Quando i chicchi vengono rimossi dalla buccia con un coltello, a volte appaiono di colore marrone più scuro rispetto ai chicchi bianco-giallastri del mais bianco, perché contengono più pigmenti carotenoidi.

A cosa prestare attenzione

Il consumo di mais nero non è controindicato, ma si consiglia di limitarne l’assunzione se si soffre di pressione bassa. In caso di pressione alta, invece, non esistono controindicazioni specifiche al consumo di questo alimento.

Consultate sempre il vostro medico prima di assumere nuovi alimenti o integratori.