hortensia:-30mila-petali-per-una-poltrona
Spread the love

Sedersi su 30mila petali delicati e morbidissimi, questa è l’esperienza che si vive sedendosi su Hortensia progettata dal designer argentino Andrés Reisinger per Moooi.

Ad attirare l’attenzione, non solo la cascata floreale, ma la genesi di questo arredo: la poltrona è nata come un rendering 3D, diventato presto virale su Instagram. Questo successo improvviso ha suscitato l’interesse del mercato, con ordini di acquisto senza che il prodotto di fatto esistesse.

Contattato da Moooi, il creativo è riuscito a tradurre in realtà il disegno digitale, in collaborazione con la designer catalana Júlia Esqué che ha curato il rivestimento, creando una poltrona formata da 30mila petali tagliati a laser in tessuto Petal, disponibile in rosa e grigio petalo. Moooi, inoltre, offre un configuratore online sul proprio sito dove chiunque può personalizzare il prodotto scegliendo tra una vasta gamma di tessuti.

 

Hortensia Milan ph. Mattia Greghi
Hortensia Milan ph. Mattia Greghi

Andrés Reisinger scommette da tempo sui regni digitali: a inizio anno, in appena dieci minuti, ha venduto in un’asta online dieci mobili esistenti solo nel mondo virtuale per un totale di 450mila dollari.

Volevo davvero realizzare questo progetto con Moooi

dichiara Reisinger

sapevo che con la loro collezione tra arte e design, non c’era un posto migliore per la seduta Hortensia

Si apre così una nuova era, in cui arredi digitali e virtuali, piattaforme social e industria, si incrociano indissolubilmente.

The post Hortensia: 30mila petali per una poltrona appeared first on Excellence Magazine.