giovedi-gnocchi!-ma-non-degli-gnocchi-qualsiasi…-sono-quelli-di-squid-game!
Spread the love

Preparare i tteokbokki, gli gnocchi di riso glutinoso dalla piccantezza incredibile è davvero semplice seguendo la nostra ricetta.

I tteokbokki sono degli gnocchi di riso glutinoso molto famosi nella cucina coreana. Non c’è bancarella di cibo da strada che non ne proponga la sua personale versione, ma ciò che le lega tutte è una discreta, forse anche eccessiva per i nostri palati, piccantezza. Tra le varie ricette tradizionali, noi abbiamo selezionato quella più semplice ma allo stesso tempo saporita.

Per preparare i tteokbokki gli ingredienti che vi occorrono sono pasta di peperoncino coreana (o Harissa), gochugaru (scaglie di peperoncino coreano, sostituibile con peperoncino in fiocchi), alga kombu, salsa di soia e acciughe essiccate. Potete anche servire i tteokbokki, gli gnocchi di riso coreani, con delle uova sode ma ciò che proprio non può mancare è la spolverata di semi di sesamo. Scopriamo insieme come si preparano.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Tteokbokki
Tteokbokki

Come preparare i tteokbokki con la ricetta originale

  1. Per prima cosa prepariamo i tteokbokki fatti in casa. Questi gnocchi di riso infatti sono difficili da trovare fuori dalle grandi città quindi ecco come procedere: in una ciotola impastate la farina di riso con 125 ml di acqua fino a formare un panetto.
  2. Lasciandolo nel contenitore, cuocetelo a vapore per un’ora assicurandovi di mettere anche un coperchio.
  3. Fatelo raffreddare completamente poi impastate a mano in modo da ottenere un impasto morbido e facilmente lavorabile.
  4. Formate dei cilindri di mezzo centimetro di diametro e poi tagliateli a tocchetti di circa 4 cm con un taglio obliquo.
  5. Versate l’acqua rimasta in una pentola, unite le acciughe e l’alga e lasciate bollire per 10 minuti.
  6. Togliete poi l’alga, unite la pasta di peperoncino, la salsa di soia, lo zucchero e il peperoncino in fiocchi.
  7. Calate gli gnocchi e lasciate cuocere per 15 minuti o fino a che non risulteranno teneri e la salsa addensata.
  8. Servite con le uova sode, una spolverata di semi di sesamo e il verde del cipollotto tritato al coltello.

Se volete sperimentare un’altra ricetta coreana allora provare il dalgona biscuit, anch’esso protagonista di Squid Game.

Potete anche preparare dei tteokbokki con la ricetta non piccante omettendo i due ingredienti “incriminati”, ossia la pasta e i fiocchi di peperoncino. Al loro posto potete aggiungere un paio di cucchiai di concentrato di pomodoro e della paprika dolce. Chiaramente il sapore non sarà lo stesso perché la pasta di peperoncino è molto saporita e speziata, tuttavia otterrete dei tteokbokki non piccanti di tutto rispetto.

Conservazione

Gli gnocchi coreani andrebbero consumati appena fatti. Tuttavia, se vi dovessero avanzare, potete conservarli in frigorifero per un paio di giorni e riscaldarli in padella prima di consumarli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *