Spread the love

Nardella – “La situazione dei contagi Covid a Firenze tutto sommato è tranquilla, ma non dobbiamo adagiarci troppo: per questo siamo al lavoro per definire regole nelle strade dello shopping in centro per l’obbligo della mascherina all’aperto, quando ci sono assembramenti. Vedrò il prefetto martedì prossimo e quindi l’ordinanza entrerebbe in vigore il prossimo weekend”, il 4 dicembre. Lo ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ospite del programma di Rai Radio1 ‘Un Giorno da Pecora’.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/israele-allarme-variante-sudafricana-3-pazienti-positivi-tutti-vaccinati/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Le mascherine tornano obbligatorie anche all’aperto. Già ieri hanno firmato la restrizione le amministrazioni di Milano, Bologna e Bergamo. Le hanno seguite Brescia, Padova, Pesaro, Aosta, Jesolo, Vicenza, Monza e Como ma altri comuni, grandi e piccoli, stanno per imporre la protezione anche all’aperto, o lo stanno valutando come Roma o Firenze. Nardella propende per le mascherine in centro.

Il sindaco della capitale Roberto Gualtieri: “Stiamo lavorando ad una ipotesi di ordinanza che introduca l’obbligo delle mascherine nelle zone ad alta concentrazione all’aperto”. Ma anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha inviato una lettera ai prefetti e ai sindaci invitandoli a valutare “dove necessario” il ritorno all’obbligo di mascherina all’aperto.

Mentre il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha affermato: “Ho proposto che ci siano sanzioni anche pecunarie: chi non indossa la mascherina nei luoghi di assembramento avrà cento euro di multa. Chi frequenta luoghi proibiti da legge dello Stato senza essere vaccinato avrà mille euro di multa. Si fa così se si vuole fare seriamente”.