f1-gp-di-francia:-verstappen-vola-e-conquista-la-pole-position

F1 GP di Francia: Verstappen vola e conquista la pole position

Spread the love

Le qualifiche del GP di F1 di Francia vivono sulla base del duello tra Verstappen ed Hamilton, che poi è il leitmotiv di questa stagione divenuta di transito al tanto atteso cambio regolamentare del 2022.

Q1: il Paul Ricard non è una pista per rookie, come dimostrano le uscite di Tsunoda e Schumacher, Verstappen è subito veloce

Si inizia con Tsunoda che impatta con le barriere ed è subito bandiera rossa. Il giapponese è forse troppo precipitoso nell’approccio e il suo weekend diventa tutto in salita. Purtroppo è un triste tris quello del pilota dell’Alpha Tauri e segue gli incidenti in qualifica di Imola e Baku. Si torna in pista con un protagonista in meno e rimangono 14 minuti per scoprire chi verrà escluso dal Q2. Verstappen è il primo a fare la voce grossa e si prende la leadership provvisoria. Dietro di lui c’è Hamilton ma anche Perez, momentaneamente terzo, non se la cava male, visto che si posiziona davanti a Bottas e Norris. Meno entusiasmante invece l’11esimo tempo di Leclerc. Mentre tutti sono in lotta con il cronometro, Mick Schumacher, un altro rookie, impatta il muro con la sua monoposto ed arriva la seconda bandiera rossa. La sessione non riparte, per cui la sua 14esima posizione congelata serve a poco; piuttosto, costringe a rimanere fuori dal Q2 Tsunoda, Stroll, Mazepin, Raikkonen e Latifi. Tra questi, Stroll e Raikkonen sono sicuramente le vittime più illustri del Q1.

Q2: Le Mercedes vanno forte, Sainz è più veloce di Leclerc, e Vettel è escluso dal Q3

E’ Perez ad aprire le danze tra i big, mentre Norris si vede cancellare il suo giro cronometrato, ma in seguito rimedia con un settimo posto provvisorio. Intanto è Hamilton il più veloce in pista. Buon tempo di Sainz, che ottiene la quarta prestazione momentanea, con Leclerc a rischio per il Q3 a causa dell’attuale decima posizione. Con lo scorrere dei minuti sale in cattedra Bottas, che si mette in vetta alla classifica dei tempi, ma Hamilton è vicinissimo, visto che lo segue ad appena 53 millesimi. Tutti scelgono la gomma gialla per partire con la mescola media nella gara di domani, anche Ricciardo, che abortisce un tentativo con la soft. Quindi, rimangono esclusi da Q3 Ocon, Vettel, che si dimostra non proprio a suo agio nel giro secco, Giovinazzi, Russell e Schumacher, con quest’ultimo che già aveva compromesso le qualifiche nel Q1.

Q3: Verstappen conquista la pole davanti alle Mercedes, ottimo quinto posto in griglia per Sainz, solo settimo Leclerc

Verstappen attacca con le soft e si mette al comando della graduatoria dei tempi provvisoria, Hamilton lo segue, ma al momento è distante quasi 4 decimi, ancora più lontani dall’olandese Perez e Bottas. Bene Sainz, che paga solamente 16 millesimi al finlandese della Mercedes. Rimane un ultimo tentativo e ognuno deve giocarselo al meglio. Alla fine di un giro tiratissimo Verstappen scende sotto il minuto e 30 secondi, ed è l’unico a riuscirci, per cui la pole position è sua! Hamilton si avvicina, ma paga oltre 2 decimi e mezzo al pilota Red Bull, anche Bottas si migliora ed è terzo, poi Perez che porta a casa la seconda fila in quarta posizione con una qualifica appena sufficiente. Ottima quinta posizione per Sainz, che anticipa sulla griglia Gasly, mentre Leclerc e Norris sono, rispettivamente, settimo ed ottavo. Alonso e Ricciardo completano le prime 10 posizione con una quinta fila davvero interessante.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *