f1-gp-di-francia:-occhio-alla-griglia

F1 GP di Francia: occhio alla griglia

Spread the love

Le qualifiche del GP di F1 di Francia 2021 hanno messo in evidenza, ancora una volta, come la Red Bull di questa stagione sia fatta di tutt’altra pasta rispetto a quella degli anni passati. Così, Verstappen è stato il più veloce in pista, chiudendo la sessione proprio davanti da Hamilton: suo diretto concorrente per il titolo piloti. Scopriamo i duelli più interessanti in vista della partenza della gara di domani analizzando la griglia.

Verstappen VS Hamilton: il duello inizia dalla partenza

I protagonisti della stagione, i rivali designati per il mondiale di F1, si ritrovano affiancati in partenza nel GP di Francia, e già questo è un motivo per rivolgere la massima attenzione alle prime fasi della gara. Verstappen ha sfruttato la sua velocità nel giro secco, ma la Mercedes è superiore nel passo gara, per cui sarà fondamentale per l’olandese scattare bene per prendere quel margine da gestire nella strategia in vista della prima sosta ai box. A Baku tutto è andato in fumo per una gomma che ha perso pressione, ma Verstappen ha conservato tutto il vantaggio in classifica perché Hamilton è stato ingordo, ed ha vanificato un secondo posto che sarebbe valso oro. Ecco, adesso il campione del mondo dovrà attaccare per non perdere subito il passo del pilota Red Bull, ma dovrà farlo per bene, senza strafare, come nell’ultima ripartenza di Baku, e senza essere timoroso, come ha mostrato in altre occasioni. Nel frattempo, nei rispettivi muretti box, non voleranno certo parole concilianti, per cui è anche una sfida di squadra, vedremo chi la spunterà.

Bottas VS Perez: sfida tra secondi

La battaglia dei gregari vede in seconda fila due piloti con uno stato d’animo decisamente opposto. Perez è forte dell’ultima gara, dove ha vinto meritatamente, anche se è stato favorito dal ritiro del compagno di squadra, in qualifica è in seconda fila, per cercare di infastidire Hamilton e, magari riuscire a guardare le spalle a Verstappen, e adesso Marko inizia a guardarlo con più considerazione, così come il suo collega di box. Bottas è consapevole che, dall’anno prossimo, la Mercedes non sarà più casa sua, ma è bene che si faccia vedere anche dagli altri team se vuole trovare un sedile decente per il prossimo futuro. Quindi, superata la delusione, forse ci metterà più grinta nella gara di domani, ma ormai non è quel secondo che ti aiuta a vincere il mondiale, quindi Perez potrebbe essere l’arma in più per Verstappen, e Bottas la spalla in meno per Hamilton. Vedremo, intanto i due secondi sono vicini di griglia e non si risparmieranno, ma per motivi differenti.

Leclerc VS Norris: il nuovo che avanza

In Azerbaigian hanno chiuso, rispettivamente, in quarta e quinta posizione, con Leclerc davanti a Norris; ora i due partiranno sempre con il monegasco davanti, ma in settima ed ottava posizione, nel GP di Francia. Quindi, la sfida tra i due piloti che rappresentano il futuro della F1 ripartirà, più o meno, da dove si era interrotta. Certo, con le notizie che indicano la volontà di Ferrari di congelare lo sviluppo della monoposto in favore di quella del 2022, quella del Paul Ricard potrebbe essere una delle ultime occasioni per Leclerc di lottare ad armi pari con Norris, poi l’inglese dovrebbe essere avvantaggiato da una vettura più performante. Intanto, domani godiamoci questo duello tra due piloti che non mollano mai!

Alonso VS Ricciardo: scontro stellare

Nonostante non siano balzati agli onori della cronaca per imprese sportive recenti, leggasi vittorie o podi, sia Alonso che Ricciardo rimangono due dei migliori piloti di questa F1, e due talenti formidabili, per cui vederli affiancati in quinta fila fa presagire un grande spettacolo alla partenza. Infatti, Alonso piano piano sta crescendo anche in qualifica, dopo che in gara ha dimostrato di essere l’animale di sempre, mentre Ricciardo è andato a ritrovare se stesso in seguito alle bastonate ricevute da Norris, e adesso è carico come la protagonista di Kill Bill dopo essersi allenata con il maestro Pai Mei. Sarà uno scontro tra titani allo spegnimento dei semafori!

Giovinazzi VS Russell: incrocio tra talenti emergenti

In futuro potremmo vederli molto più avanti in griglia, e magari di nuovo affiancati, ma intanto, domani, Giovinazzi e Russell saranno insieme in settima fila, pronti a guadagnare posizioni al via. Il driver dell’Alfa Romeo ha acquisito esperienza, è spesso più veloce di Raikkonen, ed è pronto per una monoposto più performante. Russell attende la Mercedes, sa che la Williams non potrà trattenerlo a lungo, e sogna di riprendersi quella vittoria che il box Mercedes gli ha scippato lo scorso anno. Sono due piloti che spingono forte ed hanno voglia di mettersi in mostra, e in Francia ci faranno divertire.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *