expo-2020-dubai,-cala-il-sipario-con-una-grande-festa
Spread the love

Dopo sei mesi di feste colorate e spettacolari e oltre 20 milioni di spettatori, è calato il sipario su Expo 2020 Dubai.

La cerimonia di chiusura all’Al Wasl Plaza è stata caratterizzata da eccezionali esibizioni della pop star Christina Aguilera, della cantautrice Norah Jones e del violoncellista Yo-Yo Ma.

Lo spettacolo ha offerto anche un remix della canzone di apertura di Expo 2020 Dubai This is Our Time. La canzone, presentata per la prima volta alla cerimonia di apertura, è stata proposta in una versione sinfonica con la voce della pop star Hussain Al Jassmi, del collega emiratino e talento emergente Almas e della cantante libanese Mayssa Karaa, accompagnati da un grande coro.

expo-dubai-2020
Visitors enjoying at the water feature on the last day at the EXPO 2020 site in Dubai. Pawan Singh / The National

Il testimone dell’Expo è stato consegnato ai funzionari in rappresentanza della città giapponese di Osaka, che ospiterà la prossima edizione nel 2025.

Dimitri Kerkentzes, segretario generale del Bureau International des Expositions di Parigi, che dal 1928 supervisiona la fiera mondiale, ha affermato che Dubai ha fatto di tutto per rendere l’evento un successo.

È chiaro che è stato fissato un nuovo standard qualitativo e auspico che la città di Osaka possa ispirarsi a quanto avvenuto durante l’Expo di Dubai

ha detto Kerkentzes l’ultimo giorno.

Ogni Expo è diversa, ma bisogna pensare a cosa è stato realizzato qui. Questo è qualcosa a cui penseremo per molti, molti anni a venire, per avere una sorta di forte impatto sul futuro

I numeri dei visitatori finali non sono ancora ufficiali, ma è noto che l’evento si è avvicinato di poco al raggiungimento del suo obiettivo di 25 milioni di visite. Nell’arco di tre giorni, la scorsa settimana, sono stati registrati un milione di ingressi.

expo-dubai-20202
Visitors standing in a queue at the security gate to enter EXPO on the last day at the EXPO 2020 site in Dubai. Pawan Singh / The National

Sebbene la maggior parte delle restrizioni sul coronavirus di Dubai si fossero allentate entro il 1 ottobre 2021, i blocchi in Europa, Asia e nel resto del mondo hanno visto un’apertura della manifestazione molto calma per i primi tre mesi.

Ma già alla fine di dicembre erano stati registrati nove milioni di visitatori.

Mentre molti dei grandi padiglioni saranno smontati o demoliti nei prossimi mesi, un numero significativo di edifici rimarrà in un’area chiamata Distretto 2020.

Le strutture intorno alla cupola di Al Wasl Plaza rimarranno, così come lo stesso fulcro del reticolo e altre costruzioni, come l’hotel Rove.

The post Expo 2020 Dubai, cala il sipario con una grande festa appeared first on Excellence Magazine.