eccellenza-italiana:-adi-design-index-2020

Eccellenza italiana: ADI Design index 2020

Spread the love

C’è tempo fino a domani per visitare, negli spazi dell’ADI Design Museum a Milano, l’edizione 2020 di ADI Design Index, rassegna dedicata ai migliori prodotti del design italiano a lungo rimandata a causa della pandemia (la mostra si trasferirà poi a Roma dal 28 giugno al 2 luglio alla Casa dell’Architettura – Acquario Romano). In mostra una parte importante dei prodotti selezionati dall’Osservatorio permanente del Design ADI (207 su 521 candidature), cui vanno aggiunti 32 progetti degli studenti delle scuole universitarie di design della sezione Targa Giovani (selezionati tra i 283 presentati). Una selezione come d’abitudine molto attenta alla qualità, individuata dagli imperativi enunciati nel Design Memorandum 2.0, il manifesto del progetto promosso dall’ADI nel 2013. Tra questi l’intelligenza, la competenza, il rigore, ma anche l’aspirazione al bene comune e alla bellezza. Parola d’ordine, oggi più che mai, è lo sviluppo sostenibile e responsabile. Tra i prodotti, accanto ai 46 destinati alla casa (arredamento e illuminazione), ricordiamo le 21 iniziative di design sociale (la categoria di più recente introduzione nell’Index). Particolarmente numerosi anche i prodotti per la mobilità e per il lavoro (18 per ogni categoria), quelli di comunicazione (17) e il design dei servizi (16). Significativa anche la presenza della ricerca, a riprova della continuità dell’impegno dei progettisti e delle imprese nell’innovazione: 12 tra saggi teorici e iniziative editoriali, e 11 ricerche applicate destinate alle imprese. In particolare nei settori battezzati “le 4 A dell’eccellenza manifatturiera italiana” (Automazione, Abbigliamento, Arredo, Alimentari) gli strumenti del design promettono di migliorare la crescita qualitativa delle imprese e consentire a queste ultime un accesso sicuro ai nuovi mercati nazionali ed esteri. Come sottolinea Umberto Cabini, presidente della FondazioneADI Collezione Compasso d’Oro, «Abbiamo intrapreso un percorso delicato, diverso dai messaggi promozionali che caratterizzano ancor oggi la percezione comune del design. Dobbiamo comunicare rispettando la convivenza di invenzione e mercato, di riflessione e promozione tanto profondamente intrecciate nel DNA del design». Di seguito vi proponiamo alcune delle migliori produzioni presentate nell’edizione 2020 di ADI Design Index, che ha, tra l’altro, assegnato il Compasso d’Oro alla carriera a Emilio Ambasz, fra i massimi maestri internazionali del design e dell’architettura, e a Eugenio Perrazza, fondatore e patron di Magis.

Diva (Gruppo Fontanot)

Diva, Gruppo Fontanot

L’azienda italiana è inserita tra le eccellenze nella categoria “Design per l’abitare” con Diva, un prodotto che combina lusso e modularità, tecnologia e tradizione. Diva è il frutto di anni di ricerca e rappresenta un ulteriore salto di qualità nella costante ricerca della perfezione, uno dei tratti distintivi del brand. Ideata da Michele Giacomelli, Diva colpisce subito non solo per il suo profilo scultoreo ma soprattutto per l’immediata capacità di comunicare un messaggio di rottura e di rinnovamento rispetto al passato.

Eve (Tubes)

Eve (Tubes)

Progettato da Ludovica+Roberto Palomba per la collezione Plug&Play di Tubes, Eve è un oggetto di design dalla doppia funzione. Elemento scaldante ad alimentazione elettrica, che diffonde calore grazie a un soffio di aria calda emessa a 360 gradi da una fessura a livello del pavimento, Eve può essere utilizzato anche come lampada, grazie a una luce che si diffonde dalla parte inferiore della sfera. Calore e luce caratterizzano quindi questo progetto che unisce ricercatezza formale e versatilità. Eve può inoltre essere facilmente spostato da un ambiente all’altro e si presenta come un elemento d’arredo che porta calore, luce e benessere a seconda delle stagioni e delle necessità.

ECLISSE 40 Collection

ECLISSE 40 Collection

Importante riconoscimento anche per ECLISSE, azienda specializzata nella produzione di controtelai per porte scorrevoli e filo muro. Come una cornice, ECLISSE 40 Collection è il primo telaio a essere completamente a vista. La sua particolare conformazione dona alla porta un aspetto inedito, crea un senso di profondità e invita a varcare la soglia. Ispirandosi alla tecnica architettonica della strombatura, ECLISSE 40 Collection è un nuovo modo di immaginare la porta, attraverso un elemento strutturale come il telaio, che la valorizza e la esalta in una veste scenografica inedita.

Musa (Lapitec)

Lapitec, Musa Collection

Bianco Elettra, Bianco Vittoria e Bianco Aurora sono le tre declinazioni cromatiche della collezione Musa di Lapitec, che valorizza le proprietà tecniche della pietra sinterizzata con sottili venature a contrasto. La sua versatilità di impiego comprende anche applicazioni in bagno e nel design di prodotto, in interno ed esterno e negli ambienti yacht o nautici. Il materiale trova la massima espressione in una cucina interamente realizzata in Lapitec Bianco Vittoria: top, rivestimento di cassetti e ante dimostrano pienamente le caratteristiche della superficie, con profili a 45°, tagli e lavorazioni che enfatizzano la vera essenza di questo materiale sostenibile.

Byobu (Antrax IT)

Byobu (Antraz IT)

Per la quinta volta Antrax IT è nella rosa dei concorrenti al Premio Compasso d’Oro con il radiatore Byobu di Marc Sadler. Disponibile in oltre 200 colorazioni, Byobu è stato disegnato da Sadler ispirandosi al tipico paravento decorativo giapponese, da cui riprende il nome. È composto da uno o due pannelli in alluminio 100% riciclabile che ruotano intorno a un perno centrale e possono essere spostati, come fossero ante, a destra o a sinistra per celare accappatoi, teli o indumenti. Questi possono essere appesi sul “Momoko”, gancio accessorio in dotazione del radiatore che è proposto singolo o in serie, nella medesima colorazione o a contrasto rispetto al termoarredo.

Serie IUNIX (Provex)

Serie IUNIX (Provex)

Sono numerose le caratteristiche distintive della Serie Iunix che ne enfatizzano il carattere innovativo: la porta battente con cerniera dotata di sistema a pendolo per apertura IN/OUT fino a 360°, montata internamente a filo vetro ideale per la pulizia, il meccanismo di sollevamento/abbassamento integrato sempre attivo che garantisce una maggiore durata della guarnizione inferiore, consentendo una chiusura graduale della porta e l’estensibilità consentita di 5 mm. Tutta la Serie è realizzata su misura con vetro temperato di sicurezza 8 mm, conforme alle principali norme di sicurezza internazionali (EN 12150-1:2000).

Kapoor (Annud)

Kapoor (Annud)

La poltroncina Kapoor, disegnata da Santiago Sevillano Studio per Annud fa parte di una collezione di sedute che porta lo stesso nome e che si compone di sedie, poltroncine, pouf e tavoli. Il concetto creativo rimanda a un oggetto d’arredo elegante, forte e allo stesso tempo leggero, piacevolmente essenziale, che lo rende adatto a essere inserito in un ambiente di retail e di contract. Kapoor rivela una personalità architetturale che si accompagna a un’anima più intima e avvolgente e si esprime attraverso il gioco del tubolare di metallo che raccorda le parti imbottite di seduta e di appoggio. Queste caratteristiche le hanno consentito di ottenere il prestigioso ADI AD Award 2020.

Elica (Martinelli Luce)

Lampada Elica disegnata da Brian Sironi per Martinelli Luce

Concludiamo la rassegna con un’importante citazione alla Collezione Permanente Compasso d’Oro, fiore all’occhiello dell’ADI Design Museum. La rivoluzionaria lampada Elica, disegnata da Brian Sironi per Martinelli Luce (Compasso d’Oro 2011) è fra gli oggetti di design presenti nella Collezione. Lampada da tavolo dal profilo minimal e rigoroso, Elica si distingue per l’inconfondibile cifra estetica. Si accende e si spegne con una semplice rotazione del braccio orientabile. I 36 diodi emettono in tutta sicurezza una luce calda e intensa, circostanza che rende Elica adatta sia alle installazioni in serie (uffici e biblioteche) che agli ambienti privati.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *