e-sempre-mezzogiorno,-antonella-clerici-si-sfoga-senza-mezzi-termini-contro-gli-autori-“vogliono-mettermi-in-difficolta”
Spread the love

Antonella Clerici è un volto amatissimo della Rai e la sua assenza si è fatta sentire. La sua scelta, se pur rispettata da tutti, è pesata ai telespettatori per i quali la Clerici è un volto molto familiare. Lei ha sempre avuto con i suoi telespettatori, soprattutto quelli della fascia del mezzogiorno, un rapporto quasi amicale, in tv si confida, si racconta e si mostra esattamente per quello che è. Non usa filtri, mezze parole ma esterna sempre i suoi sentimenti che siano di gioia, di rabbia, di delusione o proprio di dolore. Non è una conduttrice che ama mostrarsi per quella che non è e per questo è molto amata. Ora che è tornata con ben due programmi, “E’ sempre mezzogiorno” e “The voice senior” che è ormai terminato, i telespettatori la stanno premiando in termini di ascolti e lei ha finalmente ritrovato la sua dimensione in tv dopo la lontananza.

Antonella Clerici dice che gli autori provano spesso a metterla in difficoltà

Antonella Clerici ha raccontato che lei nel suo nuovo programma di cucina “E’ sempre mezzogiorno” si trova perfettamente a suo agio ma, a volte, per rendere il tutto più allegro gli autori provano a metterla in difficoltà e ha detto a questo proposito: “A volte gli autori provano a mettermi in difficoltà, ma li sgamo subito perché le mie gaffe sono casuali e poi la cucina si presta molto a doppi sensi”.

Come trascorrerà il Natale Antonella Clerici

Antonella Clerici  ha raccontato come trascorrerà le feste di Natale in questo momento di lockdown e ha detto che le passerà insieme al compagno, Vittorio Garrone, alla figlia Maelle, al papà e alla sorella ad Arquata Scrivia.

La Clerici, a proposito del compagno ha detto: “Siamo l’uno lo specchio dell’altra e non era scontato incontrarsi. Con Maelle e Vittorio per me è Natale tutti i giorni, ho decorato tutta la casa perché per me questo periodo deve essere sempre una festa. E poi adoro il freddo, forse per contrasto con il mio spirito solare…”.

Ha poi anche aggiunto: “Mi sono sentita amata e protetta e non mi era mai capitato prima: qualunque cosa mi succeda lui c’è sempre, non è invidioso del mio successo mentre prima ero io a trainare, ero il motore di tutto. Oggi avverto una solidità intorno che mi permette di sentirmi leggera”.

E, ancora: “Il nostro sarà un Natale ristretto: saremo io, Vittorio, Maelle, mio papà e mia sorella. I figli di Vittorio saranno dalla mamma, ma sono stati con noi durante il. Stiamo vivendo un incubo, ma c’è un lato buono: abbiamo capito quali sono i veri valori… Siamo fragili, non invincibili, dobbiamo ritrovarci nelle cose semplici”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *