dove-e-stato-girato-“top-gun:-maverick”,-il-sequel-con-tom-cuise
Spread the love

Non c’è dubbio che “Top Gun”, il film degli Anni ’80, abbia un posto speciale nei nostri cuori. Ma il sequel, “Top Gun: Maverick”, che vede ancora protagonista Tom Cruise (che ne è anche produttore) quanto e emozioni e a colonna sonora (“Hold in My hand” di Lady Gaga) non è da meno.

La storia del giovane e ribelle pilota di caccia della US Air Force, Maverick, si è evoluta e ora collauda aerei top secret.

E, se la maggior parte delle scene più spettacolari del film è stata girata all’interno dei cockpit dei jet, i paesaggi mozzafiato che si possono ammirare da migliaia di metri di quota sono gli altri veri protagonisti del film.

tom-cruise-top-gun-cannes

Tom Cuise alla presentazione di “Top Gun: Maverick” al Festival di Cannes @Getty Images

Le scene sono state ambientate tra una base aerea e l’altra all’interno degli Stati Uniti che, come è facile immaginare, spesso sono posizionate nel bel mezzo del nulla, avendo bisogno di molto spazio aereo per le manovre e per i decolli e gli atterraggi.

Le location di “Top Gun: Maverick”

La Naval Air Station Fallon (o NAS Fallon), nel Nevada occidentale, è la principale location ad aver fatto da set al film, così com’era stato per il primo “Top Gun“. È la più importante struttura di addestramento dell’aviazione della Marina Militare degli Stati Uniti e, dal 1996, è stata sede della Naval Fighter Weapons School o scuola di combattimento per piloti, meglio conosciuta come “Topgun”. Qui gli aerei impiegati per l’addestramento sono degli F-16 e degli F/A-18 che volano a velocità 2 Mach. Con la pista più lunga di tutti gli aeroporti militari degli USA (4 chilometri), è stata la location perfetta dove girare le scene di velocità e gli atterraggi da brividi. E il deserto del Nevada dall’alto, quello che arriva fino alle porte di Las Vegas, è uno spettacolo.

Un’altra pista che torna anche nel sequel è quella della base della Marina degli Stati Uniti Naval Air Station a Lemoore, in California, oggi la più moderna di tutte le basi americane. Infatti, sono stati soprattutto gli interni di questo luogo a essere ripresi nel film. La location californiana è stata anche usata per girare le scene dei combattimenti aerei con lanci di missili Tomahawk con i veri piloti della US Navy che guidavano i nuovi caccia F-35 Strike Fighter in grado di volare a 1.962 km orari.

Sicuramente tra le location scenograficamente più sbalorditive c’è Lake Tahoe, tra le montagne della Sierra Nevada, tra gli Stati della California e del Nevada. È lo specchio d’acqua alpino più grande del Nord America ed è una meraviglia della natura. Ha fatto da sfondo a innumerevoli pellicole hollywoodiane proprio per il panorama pazzesco che offre. In “Top Gun: Maverick”, il lago Tahoe è al centro dell’inseguimento da paura tra le foreste sterminate e il lago dalle acque blu intenso. Alcune scene girate d’inverno mostrano Tom Cruise e gli altri protagonisti del film, tra cui ancora una volta Val Kilmer, nel ruolo di “Iceman”, ed Ed Harris che volano sopra il paesaggio innevato che è altrettanto suggestivo.

lago-tahoe

Lake Tahoe, lo specchio d’acqua alpino più grande del Nord America