digitale-e-innovazione,-angi:-34-miliardi-di-investimenti-dall’europa

Digitale e Innovazione, ANGI: 34 miliardi di investimenti dall’Europa

Spread the love

Gabriele Ferrieri 15 giugno 2021 17:53

In arrivo nuove risorse per sostenere le attività di sviluppo e favorire gli investimenti delle startup innovative. Gli aiuti alle imprese restano un punto fondamentale per la tenuta della ripresa del Paese. In particolare, il Consiglio dell’Unione europea ha adottato il programma Connecting Europe Facility (CEF) 2.0 che prevede un investimento di 33,71 miliardi di euro per lo sviluppo di infrastrutture sostenibili e ad alte prestazioni in tre settori: digitale, energia e trasporti. La seconda edizione, valida dal 2021 al 2027, riceverà presto l’approvazione finale del Parlamento europeo.

La fetta più consistente è riservata ai trasporti: 25,81 miliardi di euro. Al settore dell’energia sono destinati 5,84 miliardi di euro. Il settore della connettività digitale ha infine ricevuto 2,07 miliardi di euro. Tanti gli obiettivi in gioco: dal programma per migliorare l’interoperabilità delle reti energetiche transfrontaliere e settoriali facilitando la decarbonizzazione all’incentivare la trasformazione digitale attraverso l’accesso universale a reti ad altissima capacità fino al modernizzare le infrastrutture ferroviarie, stradali, fluviali e marittime, in modo da ottenere reti multimodali e interconnesse.

Le nuove tecnologie, tra cui l’intelligenza artificiale saranno di particolare supporto nell’accelerare tutti i processi del digitale. I dati infatti parlano di un impatto economico sul Pil mondiale che sarà a due cifre, tanto che, in un recente studio, PwC evidenzia che sarà pari al 26% al 2030 per un totale di 15.700 miliardi di dollari, mentre per gli analisti di McKinsey la stima a livello europeo parla di una crescita del 19% del Pil attribuibile alla Ia, per un totale di 2.700 miliardi di euro.

La ripartenza sarà possibile, pertanto, solo con una politica di ricostruzione fondata sull’investimento in eccellenze produttive e di servizio, capaci di creare valore attraverso il digitale, sia nel settore privato che pubblico. Su questo fondamentale il ruolo portato avanti da Angi – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, punto di riferimento dell’innovazione in Italia e tra le realtà più rappresentative dell’ecosistema paese che, grazie anche al suo Manifesto per la Next Generation Eu consegnato alle istituzioni e recentemente nel suo ciclo di audizioni tra cui al Dipartimento delle Politiche Europee alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha presentato un documento articolato di proposte in rappresentanza della società civile, per mettere in pratica idee e progetti, costrutti e best practises per il rilancio del Paese all’insegna della sostenibilità.

Si parla di

Digitale e Innovazione, ANGI: 34 miliardi di investimenti dall’Europa

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *