tar-boccia-aifa:-vincono-i-medici-della-terapia-domiciliare

Da 7 anni l’Italia con AIFA “L’Italia capofila per le strategie vaccinali a livello mondiale”

Spread the love
Hi, my name is Eliana, I’m an italian educator, what you say is the truth. What happened is that in 2014 Italy was “nominated”(sold) to be “the leader”( laboratory of experiments) in vaccine strategies in the world (https://www.aifa.gov.it/en/-/l-italia-capofila-per-le-strategie-vaccinali-a-livello-mondiale) for the next five years, and that’s why they made 10 vaccines mandatory for babies from 1 month to one year ( 3 shots for 30 vaccine dosis!). That was the first time we saw those who now we call “fuckcheckers” becoming more and more aggressive, not letting people speak free about this issues, and probably the first time they started to use widely the world “bufala”(hoax). At now we don’t have any freedom in media. Less than in latino america, where this marveillous association of doctors, and scientific, lawiers and ordinary people thet are standing up and fighting to save people from death ( with Chlorine Dioxide wich is not bleach at all!) and against this toxic narrative, that hides basically what BG said at Ted’s… they want to reduce the world population and they are doing it. That’s it. They murdered thousand of elder people, and they are still doing it in many ways. They are going to made vaccines mandatory in retirement homes for elderly as prophilaxy ( in Spain they already killed 20.000 people in the same way). And they have already started last year not proposing to cancer patients the usual (also devastating) cures as chemotherapy or radio, but esperimentations with mRna drugs that are similar in all with the “vaccine”. …… I will be very glad to stay in touch with you. We have to stay all united now. And rise up. With much love.

L’Italia capofila per le strategie vaccinali a livello mondiale

Nell’ambito del Global Health Security Agenda, lo scorso venerdì l’Italia è stata designata quale capofila per i prossimi cinque anni delle strategie e campagne vaccinali nel mondo. A ricevere questo prestigioso incarico alla Casa Bianca a Washington, alla presenza di Barack Obama, il Ministro Lorenzin e il Presidente dell’AIFA Pecorelli che commentano: “Un importante riconoscimento scientifico e culturale internazionale per il nostro Paese”.

L’Italia guiderà nei prossimi cinque anni le strategie e le campagne vaccinali nel mondo. È quanto deciso al Global Health Security Agenda (GHSA) che si è svolto venerdì scorso alla Casa Bianca. Il nostro Paese, rappresentato dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, accompagnata dal Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) prof. Sergio Pecorelli, ha ricevuto l’incarico dal Summit di 40 Paesi cui è intervenuto anche il Presidente USA Barack Obama.

È un importante riconoscimento scientifico e culturale all’Italia, soprattutto in questo momento in cui stanno crescendo atteggiamenti ostili contro i vaccini – ha dichiarato il prof. Pecorelli -. Dobbiamo intensificare le campagne informative in Europa, dove sono in crescita fenomeni anti vaccinazioni. Si tratta di un’operazione che l’Italia intende condurre con il coinvolgimento attivo di tutti gli attori, incluse le Università. Per prevenire la diffusione di malattie da tempo eradicate nei paesi occidentali e che, oltre all’impatto drammatico che hanno su decessi e patologie evitabili, impongono costi rilevanti ai sistemi sanitari”.

Sul tema della salute dobbiamo rafforzare la cooperazione internazionale – ha affermato il Ministro Lorenzin -. Il tema dei vaccini sarà una delle  priorità durante il semestre italiano di Presidenza Europea. Il nostro Paese si trova al centro dell’area mediterranea e le molte crisi internazionali hanno portato a nuovi imponenti flussi migratori. È necessario rafforzare i controlli nei confronti di malattie endemiche riemergenti come polio, tubercolosi, meningite o morbillo. Se vogliamo evitare il collasso dei sistemi sanitari del Vecchio Continente dobbiamo rafforzare i processi di vaccinazione verso tutte le persone che vivono in Europa. L’Italia, attraverso l’operazione Mare Nostrum, ha svolto oltre 80.000 controlli sanitari negli ultimi mesi. Abbiamo già sufficiente esperienza per coordinare campagne di prevenzione contro nuove possibili epidemie”.

Ma l’impegno dell’Italia per questa campagna – ha proseguito Pecorelli – a favore della vaccinazioni si realizzerà anche con il coinvolgimento degli atenei, partendo da importanti esperienze già maturate con il progetto Salute 10+, promosso da Healthy Foundation in due Regioni, Lombardia e Veneto. Iniziativa che ora si estenderà in altre 7 Regioni, andando nelle scuole medie a parlare ai ragazzi (e ai docenti) di corretti stili di vita e vaccinazioni. Il progetto sarà presentato il 3 novembre a Roma, nel corso dell’incontro sulle politiche vaccinali promosso da Ministero Salute e AIFA nell’ambito degli eventi del semestre di presidenza italiana”.


Da Sinistra: Ranieri Guerra, Consigliere Scientifico Ambasciata a Washington, il Presidente dell’AIFA Sergio Pecorelli, Bill Corr, UnderSecretary for Human Health Services (HHS), il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il Vice Ambasciatore italiano a Washington, Ministro Luca Franchetti Pardo

Il Presidente dell’AIFA Pecorelli e il Ministro della Salute Lorenzin a colloquio con il Ministro per la salute USA (Secretary for Human Health Services) Sylvia Burwell

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *