covid-19,-allarme-in-brasile:-terapie-intensive-oltre-il-limite-–-video
Spread the love

In Brasile la situazione Covid-19 è drammatica: le terapie intensive sono al collasso. L’opposizione avanza drastica richiesta contro il Presidente Bolsonaro.

Il Brasile è uno dei Paesi che sta maggiormente patendo la pandemia da Covid-19. I casi sono costantemente in aumento ed il sistema sanitario sarebbe in pieno collasso. Le terapie intensive sarebbero sature e quotidianamente continuano a registrarsi record di decessi. Solo nella giornata di ieri, hanno sfiorato di poco i 2mila.

Un frangente drammatico che ha spinto il partito laburista ad avanzare una drastica richiesta nei confronti del Presidente Bolsonaro: la sua interdizione.

Leggi anche —> Covid-19, militare muore poco dopo aver ricevuto il vaccino

Covid-19, Brasile al collasso: terapie intensive oltre il limite

Coronavirus bollettino Italia marzo
(Getty Images)

Leggi anche —> Covid-19, il Governo valuta nuove misure: spunta ipotesi lockdown

Quadro pandemico drammatico quello del Brasile, dove dall’inizio dell’emergenza ad oggi si sono registrati oltre 11 milioni di casi di contagio e quasi 270mila morti. Tra le nuove varianti in circolazione ed un persistente ed insensato negazionismo da parte del Presidente Bolsonaro, il sistema sanitario carioca starebbe implodendo. Stando a quanto riferiscono testate internazionali, i reparti di terapia intensiva avrebbero raggiunto l’80% della loro capienza massima. Inoltre, pare che il Ministero della Salute avrebbe dovuto tagliare di oltre la metà gli stanziamenti ai vari governi degli Stati federativi per mantenere le spese dei reparti d’urgenza.

Una situazione insostenibile che avrebbe condotto l’Opposizione al Governo, ossia il partito democratico laburista a richiedere l’interdizione di Bolsonaro. Attraverso una denuncia presentata alla Procura Generale, è stato rappresentato come il Presidente, ribattezzato dai brasiliani con il soprannome di Trump Tropical, con il suo negazionismo e la sua refrattarietà nel disporre misure di contenimento, avrebbe esposto ad un incalcolabile rischio l’intero Paese.

Stando a quanto riporta Il Fatto Quotidiano, nell’esposto vi sarebbe scritto che Bolsonaro avrebbe agito “in maniera contraria a come agirebbe una persona in piena salute mentale”. In sostanza è stato richiesto alla Procura di indagare sulle effettive capacità mentali del Presidente.

Per i laburisti l’atteggiamento del Trump Tropical sarebbe incomprensibile. Nonostante il gran numero di decessi continuerebbe a comportarsi come se non fosse necessaria alcuna misura di prevenzione. Lui stesso eviterebbe di indossare la mascherina in occasione di incontri pubblici.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Brasile Bolsonaro vaccini diventi un alligatore
Il presidente Bolsonaro (Getty Images)

A firmare l’esposto il presidente dei laburisti ed il vicepresidente, rispettivamente Carlos Lupi e Ciro Gomes.

GUARDA LE NOTIZIE DEL NOSTRO TG LIVE

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *