coronavirus,-il-bollettino-di-oggi-lunedi-5-aprile-2021:-i-nuovi-casi-regione-per-regione
Spread the love
Foto di repertorio

A.P. 05 aprile 2021 12:47

Coronavirus, gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia nel bollettino del Ministero della Salute di oggi lunedì 5 aprile 2021, giorno di Pasquetta. Il bollettino di ieri ha fatto registrare 18.025 nuovi casi e 326 deceduti con tampone positivo. Il numero dei casi resta dunque molto elevato, tuttavia arriva qualche timido segnale positivo dagli ospedali dove scendono sia i ricoverati con sintomi (-57) sia le terapie intensive (-11). In calo anche il numero di ingressi nei reparti di area critica, ieri 195. Se prendiamo il dato settimanale osserviamo una lieve, ma comunque flessione.

Ingressi in Ti tra lunedì e domenica.

  • Settimana 29 marzo 4 aprile >>> 1.649
  • Settimana 22-28 marzo >>> 1.873
  • Settimana 15-21 marzo>>>> 1.854

Coronavirus, il bollettino di oggi 5 aprile 2021

In basso non appena disponibili i dati aggiornati sulla situazione epidemiologica al 05/04/2021.

  • Nuovi casi: 
  • Totale casi: 
  • Tamponi (antigenici e molecolari): 
  • Attualmente positivi: 
  • Ricoverati con sintomi: 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 
  • Ingressi in terapia intensiva: 
  • Deceduti dopo Covid test positivo: 
  • Totale Dimessi/Guariti: 

I bollettini regionali del 5 aprile 2021

In Piemonte sono stati accertati 804 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 52 dopo test antigenico), pari al 9,9% degli 8.158 tamponi eseguiti, di cui 3.442 antigenici. Degli 804 nuovi casi gli asintomatici sono 267 (33,2%). I ricoverati in terapia intensiva sono 365 (-5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.851 (+14 rispetto a ieri).

In Veneto nelle ultime 24 ore sono stati registrati 649 i nuovi casi di contagio e 17 i decessi. In calo i ricoverati con sintomi (-3) ma aumentano le terapie intensive (+5) , con 302 posti letto occupati. 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 344.408 casi di positività, 1.493 in più rispetto a ieri, su un totale di 6.299 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’23,7%, assolutamente non indicativa dell’andamento generale, poiché il numero di tamponi eseguiti la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

In Toscana i nuovi casi sono 981 in più rispetto a ieri. Oggi sono stati eseguiti 9.112 tamponi molecolari e 1.405 tamponi antigenici rapidi, di questi il 9,3% è risultato positivo. Sono invece 4.470 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 21,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 29.224, -0,01% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.948 (60 in più rispetto a ieri), di cui 282 in terapia intensiva (8 in più). Oggi si registrano 24 nuovi decessi: 14 uomini e 10 donne con un’età media di 80,3 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. 

In Umbria di registrano 53 nuovi positivi a fronte di 144 guariti. Sono stati 522 i tamponi molecolari analizzati a Pasqua, 333 i test antigenici. I decessi sono stati 4. 

Oggi nel Lazio su oltre 9 mila tamponi (-5.989) e quasi 2 mila antigenici per un totale di oltre 11 mila test, si registrano 1.419 casi positivi (-104), 32 i decessi (+6) e +806 i guariti. Diminuiscono i casi e i ricoveri, mentre aumentano le terapie intensive e i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 12%. I casi a Roma città sono a quota 700. Lo ha comunicato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato annunciando inoltre l’apertura delle prenotazioni per i vaccini per gli anni 65 e 64 (ovvero i nati nel 1956 e 1957) “a partire dalle ore 00:00 di mercoledì 7 aprile”.

Sono 19 i nuovi positivi accertati in Abruzzo per il Coronavirus a fronte di appena 43 tamponi, 27 molecolari e 16 antigenici. Quattro i nuovi decessi accertati, 27 i guariti che sono complessivamente 53724, 10716 attualmente positivi (-12), 596 ricoverati in area medica (+11), 70 ricoverati in terapia intensiva (+1), 10050 in isolamento domiciliare (-24).

In Puglia sono stati registrati 677 nuovi casi positivi su 3978 test effettuati, secondo il bollettino epidemiologico del 5 aprile 2021. Il tasso di positività è del 17,02%. Nel dettaglio si segnalano 211 nuovi positivi in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 23 nella Bat, 265 in provincia di Foggia, 125 in provincia di Lecce, 44 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati segnalati 20 decessi.

Sono 929 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall’analisi di 6.687 tamponi molecolari. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi molecolari eseguiti è del 13,89%. Sono 401 i sintomatici. I nuovi decessi inseriti nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono 9, tutti avvenuti nelle ultime 48 ore. Il totale dei decessi è 5.525. Sono 1.386 i nuovi guariti, il totale dei guariti è 248.732. In Campania sono 159 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.599 quelli ricoverati in reparto di degenza.

In Basilicata sono 17 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (16 sono residenti) su un totale di 368 tamponi molecolari e sono 2 i decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino riferito alle ultime 24 ore. Le persone decedute sono cittadini di Anzi e Genzano di Lucania. Invariato il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva (12). Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 287.040 tamponi molecolari, di cui 264.483 sono risultati negativi, e sono state testate 170.777 persone.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *