coronavirus,-il-bollettino-di-oggi-15-gennaio:-477-morti-e-16146-nuovi-casi-covid.-ecco-le-regioni-che-cambiano-colore
Spread the love
Il bollettino coronavirus di oggi venerdì 15 gennaio 2021

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 15 gennaio 2021 sarà pubblicato intorno alle ore 17:00. Inziano a vedersi gli effetti delle chiusure delle passate settimane con un netto calo dell’incidenza dei contagi e dei ricoveri. Una buona notizia vista la pandemia che imperversa nel resto d’Europa: nel solo Regno Unito si registrano oggi 55.761 diagnosi e 1280 decessi.

L’ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri 14 gennaio registrava 17.246 nuovi casi con un tasso di positività che si attesta al 10,7% e 522 vittime, in discesa ricoverati con sintomi (-415) e terapie intensive (-22). Qui di seguito le ultime notizie che arrivano dalle regioni e dal monitoraggio dell’istituto superiore di sanità che porteranno all’ordinanza del ministero della salute per i (purtroppo tanti) cambi di colore delle regioni.

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 15 gennaio 2021

articolo aggiornato alle ore 17:40, clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 16.146 (ieri 17.246)
  • Casi testati: —
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): — (ieri 160.585)*
  • Tamponi rapidi: —
  • Attualmente positivi: — (ieri 561.380)
  • Ricoverati: — (23.110, -415)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: — (ieri 2557, -22, 164 nuovi ingressi)
  • Totale casi positivi: —
  • Deceduti: — (ieri 80.848, +522)
  • Totale Dimessi/Guariti: —
  • Vaccinati: 1.002.044** (ieri erano 896.498)

    *da oggi disponibili i dati dei tamponi rapidi


    **si tratta del 71% delle 1.408.875 dosi consegnate da Pfizer all’12 gennaio. 
    Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. 

vaccinazioni covid italia 14 gennaio 2021-2

Pfizer ha avvertito che “dalla prossima settimana” ci sarà un calo nelle consegne di vaccini anti-Covid in Europa per tre-quattro settimane, in attesa di migliorare le proprie capacità di produzione, che sarà aumentata da 1,3 a 2 miliardi di dosi all’anno.  Il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza ha spiegato che l’immunità di gregge non sarà raggiunta prima di 6-8 mesi: “Ma il primo obiettivo è abbattere l’epidemia, casi gravi e decessi e rendere gli ospedali Covid-free”.

Il bollettino coronavirus di oggi 15 gennaio 2021 (PDF)

bollettino coronavirus oggi 15 gennaio 2021-4-2

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.

cambio colori regioni italia da 17 gennaio 2021-2

Le zone che da domenica saranno in area rossa*:

  • Lombardia: 2205 nuovi casi su 26535 tamponi (8.31%). 68 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri -13
  • Alto Adige: 325 nuovi casi su 2920 tamponi (11.1%). 6 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +2, ricoveri +1
  • Sicilia

*Vietati gli spostamenti non essenziali (necessaria l’autocertificazione per uscire di casa). I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito solo l’asperto. Chiusi anche i negozi, tranne parrucchieri e i centri estetici.

Le zone che da domenica saranno in area arancione**:

  • Valle d’Aosta: 20 nuovi casi su 194 tamponi (10%). Saldo ospedalizzati: Ti +1, ricoveri -3
  • Piemonte: 871 nuovi casi su 18.046 tamponi. Saldo ospedalizzati: ti -9, ricoveri -53
  • Liguria: 254 nuovi casi su 3985 tamponi (6.3%). 10 i decessi . Saldo ospedalizzati: Ti -6, ricoveri -10. Focolaio al Covid Hospital di Sarzana (La Spezia), contagiati 15 tra medici e infermieri.
  • Veneto: ti -2, ricoveri -60* A seguito di un problema informatico non sono completi i dati. Gli unici al momento disponibili sono relativi al numero dei ricoveri: 3.158 . Oggi i posti liberi in Intensiva sono un centinaio. 
  • Friuli Venezia Giulia: 698 nuovi casi su 7625 tamponi (9.15%). 29 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri +20
  • Emilia Romagna: 1794 nuovi casi su 15667 tamponi (11.45%). 67 i decessi 67. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri -99
  • Marche: 571 nuovi casi su 4313 tamponi (13.24%). 10 i decessi. Saldo ospedalizzati: t.i +6, ricoveri +6
  • Umbria: 232 nuovi casi su 3048 tamponi (7.61%). 4 i decessi. Saldo ospedalizzati: ti -1, ricoveri +1
  • Lazio: 1394 nuovi casi su 12132 tamponi (11.49%). 36 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +4, ricoveri -34. L’assessore alla sanità: “Il valore dell’indice Rt è superiore a 1. Ci aspettano settimane difficili”.
  • Abruzzo: 240 nuovi casi su 3254 tamponi (7.38%). 2 i decess. Saldo ospedalizzati: Ti +1, ricoveri -10
  • Puglia: 1295 nuovi casi su 9540 tamponi (13.57%). 31 i decessi. Saldo ospedalizzati (ti+ricoveri) -27
  • Calabria: 405 nuovi casi su 2950 tamponi (13.73%). 4 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri +1

**Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l’asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Le zone che da domenica resteranno in area gialla***:

  • Trentino
  • Toscana: 446 nuovi casi su 9.053 tamponi (4.93%). 10 i decessi. . Saldo ospedalizzati: ti -3, ricoveri -11
  • Campania
  • Molise: 39 nuovi casi su 704 tamponi (5.5%). 4 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1, ricoveri -1
  • Basilicata: 85 nuovi casi su 963 tamponi (8.8%). 3 i decessi. Saldo ospedalizzati: ti e ricoveri stabilii.
  • Sardegna:  260 nuovi casi su 2258 tamponi (11.58%). 13 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri -17

***Fino al 15 febbraio la zona gialla è rinforzata: pertanto restano sospesi gli spostamenti tra le regioni anche dello stesso colore. Possibile muoversi dalle 5 alle 22. Nei bar consentito l’asporto fino alle 18. Ristoranti aperti fino alle 18 poi solo asporto o consegna a domicilio. Sarà possibile frequentare i musei ma non nei festivi. Consentito spostarti in visita al massimo in due persone più gli under 14 e eventuali disabili a carico.

Coronavirus, le ultime notizie: l’ordinanza cambia colore

colori regioni italia da 17 gennaio 2021-2

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà nelle prossime ore una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 17 gennaio. Passano in area rossa la provincia autonoma di Bolzano e le regioni Lombardia e Sicilia. Passano in area arancione le regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. Restano in area arancione Calabria, Emilia-Romagna e Veneto. In zona gialla Basilicata, Campania, Molise, Sardegna, Toscana e provincia di Trento.

Per riassumere

🔴Lombardia, Sicilia, prov. Bolzano


🟠Abruzzo, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria, Valle D’Aosta, Veneto


🟡Basilicata, Campania, Molise, Sardegna, Toscana, prov. Trento

Il nuovo decreto conferma il divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio. Restano chiusi gli impianti sciistici. cosi come i centri commerciali nei weekend, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie. Da lunedì riaprono le scuole anche per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, ma con un tetto fino al 75%. 

Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti

L’ultimo monitoraggio della cabina di regia del Iss registra un aumento complessivo del rischio di una epidemia non controllata e non gestibile dovuto ad un aumento della probabilità di trasmissione di SARS-CoV-2 in un contesto in cui l’impatto sui servizi assistenziali rimane alto nella maggior parte delle Regioni.

Nel periodo 23 dicembre 2020 – 5 gennaio 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,09 (range 1,04– 1,13) in aumento da 5 settimane.

rt regioni-3

Cosa succederà poi? Occhio al calendario

Il 15 febbraio 2021 scade la chiusura degli impianti da sci mentre dovrà essere valutata la possibile ripresa della mobilità tra le regioni (ovviamente solo tra quelle gialle).

Il 5 marzo 2021 scadono le norme e i divieti stabiliti dal nuovo Dpcm che entrerà in vigore domani, sabato 16 gennaio 2021. Pertanto fino a marzo resteranno chiuse palestre e piscine, così come i cinema. Sarà inoltre possibile andare a trovare parenti o amici solo una volta al giorno e nel limite di due persone, nella stessa regione se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa.

Ultima data per ora certa è quella del 30 aprile 2021 in cui scadrà la proroga dello stato di emergenza grazie al quale il governo può legiferare con ordinanze in deroga alle disposizioni di legge.

Si parla di

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *