bugatti-centodieci:-conclusa-la-fase-di-test-negli-usa
Spread the love

La Bugatti Centodieci è stata presentata a Pebble Beach nel 2019, ma i programma di sviluppo di questa Hypercar è continuato negli anni a seguire, fino a oggi. Dopo una serie di test al Nürburgring nella scorsa primavera, il modello si è recato in America per i test in condizioni climatiche calde, durante l’estate. Un team di 27 membri ha trascorso tre settimane negli USA, dove le Centodieci sono state sottoposte a test in un “ambiente estremamente ostile sia per gli umani che per le macchine”. Il loro viaggio è iniziato in California e ha attraversato un percorso di 800 chilometri verso i deserti dell’Arizona.

Un test avventuroso

Lungo la strada, il convoglio – che comprendeva anche tre Chiron Pur Sports e quattro Chiron Super Sports – ha scalato il Monte Lemon, ha affrontato strade sconnesse ed è stato costretto a sopportare un fastidioso traffico fatto di fermate e ripartenze. Naturalmente, non è andata affatto male per il team di ingegneri che hanno avuto la possibilità di raggiungere una velocità di 320 km/h su una strada chiusa. Anche se è stato indubbiamente divertente, lo scopo del viaggio è stato quello di fare dei test, così tutti i modelli sono stati dotati di 200 sensori che hanno raccolto dati per consentire al team di esaminarli attentamente. Il responsabile dello sviluppo generale dei veicoli di Bugatti, ha così spiegato il loro lavoro:

Durante i test in condizioni climatiche calde, ci concentriamo in particolare su telaio, motore, trasmissione, gestione termica ed impianto elettrico, nonché sul veicolo nel suo complesso.

Il successo delle prove

Il responsabile tecnico del progetto, André Kullig, ha aggiunto:

Questo test di resistenza al caldo è fondamentale per noi in quanto è l’unico modo con cui possiamo garantire che la Centodieci, come ogni modello Bugatti, possa offrire una guida impeccabile, affidabile e sicura anche in condizioni di caldo estremo – anche se i nostri clienti non potranno mai sottoporre le loro auto a condizioni così estreme. I nuovi test dimostrano che la nostra attuale configurazione per la Centodieci funziona in modo ottimale per ore e ore anche in condizioni di caldo estremo.

A proposito, Bugatti ha notato che l’auto è stata testata a temperature che si aggiravano intorno ai 45° C. I test sono stati un successo, quindi la Centodieci da 1.600 CV continua la sua marcia verso la produzione. Come parte di questo processo, l’auto sarà sottoposta a un test finale ad alta velocità per conoscere la sua velocità massima di 380 km/h limitata elettronicamente. L’edizione limitata dovrà anche completare i test di resistenza su una distanza di30.000 chilometri prima di ottenere l’approvazione finale.

Se vuoi aggiornamenti su Bugatti inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *