Spread the love

Due giorni per un evento in grande stile alla Settimana della Moda milanese

Otto i nomi dei talenti che presenzieranno il 24 settembre in show-room e il giorno successivo alle sfilate in presenza durante la Milan Fashion Week 2021, per un percorso di conoscenza che ha l’obiettivo di far comprendere quanto siano reali i valori da trasmettere alle generazioni future in amibito moda e sostenibilità. Verranno inoltre raccontate le realtà più virtuse del tessile brasiliano, per indagare i vari rapporti che legano il fashion alla natura, alla società, alle persone.

Brasil Eco Fashion Green: l’autenticità del design sostenibile

Annoverata fra le più grandi industrie del Brasile, vi è infatti quella tessile: il Paese è rinomato a livello internazionale per l’ottima qualità dei tessuti e dei capi prodotti, per i numerosi lanifici, per le lavorazioni e i ricami artigianali. Il tutto sinonimo di maestria e dedizione, che permette a questa impresa di avvicinarsi al nostro amato e inimitabile Made in Italy. La capsule che verrà presentata è un viaggio immaginato dagli otto designer tra comfort e leggerezza, libertà e apertura di vedute, per una moda più sostenibile e inclusiva. L’idea di fondo è quella di conferire speranza al presente che stiamo vivendo, proponendo stili e design differenti; il tutto condito da grande attenzione alla salvaguardia dell’ambiente e alla vitalità che stiamo pian piano recuperando in questi mesi. In questo auspicabile percorso verso un avvenire migliore, ricopriranno certamente un ruolo fondamentale le generazioni future, che per BEFW saranno in possesso dei requisiti per educare e avviare processi di recupero che non possono più essere messi in secondo piano.

Leggi anche: Anche i grandi brand guardano alla sostenibilità

La moda deve essere vista come un mezzo d’espressione, un atto liberatorio, capace di unire attraverso un linguaggio universale. Così la pensano le otto aziende presentate: Dona Rufina, Eneas Neto, Helena Pointes, Kel Ferey in collaborazione con il celebre modello haitiano Woolmay Mayden, Libertees con la collezione “O Café e Suas Flores”, Rico Bracco e la sua Linea “Ovest Blessmann”, Natural Cotton Color con le creazioni “Ipês do Brasil, dal Cerrado al Sertão”, Catarina Mina che, unitasi alla società di energia eolica Qair Brasil vuole sviluppare un progetto che coinvolga le donne merlettaie di Trari, sulla costa occidentale del Cearà. Talenti del fashion comunque uniti da intenti comuni: valorizzare l’artigianato locale, sempre più innovativo e socialmente responsabile, utilizzare materie prime della massima qualità, dare la massima importanza alle qualità umane dei dipendenti, rendersi sempre più sostenibili dal punto di vista ambientale. Insomma, dar vita e creare prodotti sempre più differenziati, etici e green, per sostenere la trasforamzione della vita attraverso la moda.

L’articolo Brasil Eco Fashion Week: 8 talenti a favore del green proviene da LUXURY prêt-à-porter.