bosco-verticale:-uno-sguardo-su-milano-da-un-appartamento-al-24°-piano
Spread the love

Una citazione di Gio Ponti introduce il bel libro Private Portraits of Living, edita da SKIRA, dove sono racchiusi alcuni progetti che Coima Image e lo studio Giopagani, hanno elaborato negli ultimi tempi lavorando fianco a fianco. Un percorso progettuale, raccontato per immagini propone suggestioni abitative inedite, tra sperimentazioni estetiche e una costante e ostinata ricerca di un nuovo stile.

Courtesy Coima Image e studio Giopagani

Architetti e interior designer con personalità diverse, hanno colto l’opportunità di costruire un “modo di abitare” dettato da un’idea del bello non convenzionale, progetti ad “alta quota” a Porta Nuova, il quartiere di Milano che ha dato un nuovo volto alla città. Intorno alla torre di Unicredit, con i suoi 230 metri l’edificio più alto in Italia, stanno sorgendo residenze, uffici, spazi flessibili, centri polifunzionali: la Torre Aria, il Bosco Verticale, la Torre Solaria, vere e proprie architetture da vivere rappresentano il futuro di Milano. Per abitare al ventiquattresimo piano della torre più alta del Bosco Verticale COIMA Image e Giopagani, hanno realizzato un nuovo ed esclusivo appartamento, con un progetto sartoriale hanno “cucito” le stanze con finiture di pregio, arredi su misura, e ricerca accurata di materiali.

Courtesy Coima Image e studio Giopagani

L’essenzialità del design e l’attenzione al dettaglio donano all’appartamento un fascino senza tempo, un classico contemporaneo, dove gli spazi giocano con la luce delle vetrate, quella luce che, creando forti suggestioni visive, esalta il valore dei materiali naturali utilizzati, legno d’acero della boiserie, rovere spazzolato del pavimento a spina italiana. 

Courtesy Coima Image e studio Giopagani

Nella zona giorno grandi divani invitano alla conversazione, tavoli gemelli in vetro e acciaio rimandano a piacevoli momenti conviviali. Nella zona notte testate tessili come alcove settecentesche e carte da parati dal gusto chinoiserie, evocano mode e tradizioni del passato. I bagni non tradiscono le aspettative: la struttura venata della raffinata breccia sarda si accorda con il gioco dei toni di tutta la casa, dai toni dei beige all’intenso colore brown. Riassume così l’essenza del suo progetto Alida Forte Catella, CEO e fondatrice di Coima Image: «Guardare in alto con i piedi per terra per ritrovarsi in un luogo ispiratore di nuove architetture che stabiliscono una relazione tra Uomo, Cultura, Natura».