baci-di-dama-liguri-al-sapore-di-gianduia:-come-prepararli

Baci di Dama liguri al sapore di gianduia: come prepararli

Spread the love

Stampa

Descrizione

Esiste una golosa variante ligure dei baci di dama piemontesi, che non tutti conoscono, dal delizioso profumo di nocciole tostate, cioccolato e cacao amaro. Sono noti come baci di Sanremo o baci di Alassio: prendono il nome della loro città di origine e sono caratterizzati da un’irresistibile bontà. Le due varianti sono pressoché simili fra loro, nell’aspetto e negli ingredienti. Ideali da gustare con il caffè a fine pasto o concedersi come piccola coccola durante l’arco della giornata: sono così friabili e zuccherosi da sciogliersi in bocca, una vera perla della pasticceria ligure. Scoprite subito la ricetta tradizionale e ricreateli con le vostre mani.


Ingredienti

  • 250 g di nocciole tostate;
  • 200 g di zucchero;
  • 100 g di panna fresca;
  • 100 g di cioccolato fondente;
  • 70 g di albumi;
  • 30 g di cacao amaro;
  • 30 g di miele millefiori.

Istruzioni

  1. Tritate finemente le nocciole tostate con lo zucchero semolato, fino a ottenere una farina fine e omogenea. Raccoglietela all’interno di una ciotola e unite il cacao amaro setacciato.
  2. Unite il miele alla miscela di nocciole e cacao, e successivamente aggiungete gli albumi montati a neve ferma, amalgamandoli delicatamente con una spatola, con dei movimenti circolari dall’alto verso il basso.
  3. Trasferite l’impasto all’interno di una sac à poche dotata di beccuccio a stella e create sopra una leccarda un numero pari di piccole meringhe. Cuocete per 15 minuti a 180°.
  4. Lasciate raffreddare i biscottini e intanto fate sciogliere il cioccolato fondente nella panna calda. Create i baci di Sanremo, unendo le meringhe a due a due con la crema al cioccolato.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *