Asma bronchiale, da “una terapia va bene per tutti” a “una scelta personalizzata”.

Spread the love

Martedì 29 giugno alle ore 17.30, l’Accademia di Medicina di Torino organizza una riunione scientifica in presenza ed in condizioni di massima sicurezza, pur continuandone la trasmissione via web, dal titolo “La terapia personalizzata dell’asma”.

Introduce l’incontro Caterina Bucca, professore ordinario di Malattie dell’Apparato respiratorio dell’Università di Torino nonché socio dell’Accademia di Medicina. Il relatore sarà Walter Canonica, professore ordinario di Malattie Respiratorie, Università Humanitas di Milano. Il nuovo scenario del trattamento dell’asma bronchiale, e specialmente dell’asma grave, si è radicalmente modificato passando dall’approccio “una terapia va bene per tutti” ad una scelta personalizzata, già a partire dalla corretta scelta dell’inalatore, che possa permettere una più corretta/efficace terapia farmacologica.

La recente disponibilità in pratica clinica di “pallottole magiche” che colpiscono specifici meccanismi (IgE, IL-5, recettori IL-4/IL-13 e IL-5) dell’infiammazione coinvolti nell’asma, ha comportato un rimarchevole salto con notevole miglioramento della qualità della vita dei pazienti. Si potrà seguire l’incontro sia accedendo all’Aula Magna dell’Accademia di Medicina (via Po 18, Torino), previa prenotazione da effettuare via mail all’indirizzo [email protected] sia collegandosi da remoto al sito www.accademiadimedicina.unito.it.

Related Posts