ascite:-cos’e-e-perche-si-presenta-quando-il-fegato-e-sofferente?

Ascite: cos’è e perché si presenta quando il Fegato è sofferente?

Spread the love

Cos’è l’ascite? Cause, sintomi e trattamento dell’accumulo eccessivo di liquidi nell’addome dovuto al malfunzionamento del fegato e non solo.

Quando più di 25 millilitri (mL) di liquido si accumulano all’interno dell’addome si parla di ascite. L’ascite di solito si verifica quando il fegato smette di funzionare correttamente. Vediamo assieme di cosa si tratta nello specifico e come si rimedia al problema.

Quando il fegato non funziona correttamente, il liquido riempie lo spazio tra il rivestimento addominale e gli organi.

Secondo le linee guida cliniche del 2010 pubblicate sul Journal of Hepatology, il tasso di sopravvivenza a due anni è del 50%. Se manifesti sintomi di ascite, parla con il tuo medico il prima possibile.

Cause.

L’ascite è più spesso causata da cicatrici epatiche, altrimenti note come cirrosi. La cicatrizzazione aumenta la pressione all’interno dei vasi sanguigni del fegato. L’aumento della pressione può forzare il fluido nella cavità addominale, con conseguente ascite.

Fattori di rischio.

Il danno epatico è il singolo più grande fattore di rischio per l’ascite. Alcune cause di danno al fegato includono:

cirrosi
epatite B o C
una storia di consumo di alcol

Altre condizioni che possono aumentare il rischio di ascite includono:

cancro dell’ovaio, del pancreas, del fegato o dell’endometrio
insufficienza cardiaca o renale
pancreatite
tubercolosi
ipotiroidismo

Quando è opportuno chiamare il medico?

I sintomi dell’ascite possono comparire lentamente o improvvisamente, a seconda della causa dell’accumulo di liquidi.

I sintomi non segnalano sempre un’emergenza, ma dovresti parlare con il tuo medico se si verifica quanto segue:

  • un addome disteso o gonfio;
  • aumento di peso improvviso;
  • difficoltà a respirare quando si è sdraiati;
  • diminuzione dell’appetito;
  • dolore addominale;
  • gonfiore;
  • nausea e vomito;
  • bruciore di stomaco.

Tieni presente che i sintomi dell’ascite possono essere causati da altre condizioni.

Diagnosi.

La diagnosi dell’ascite richiede più passaggi. Il medico controllerà prima la presenza di gonfiore nell’addome.

Quindi useranno probabilmente l’imaging o un altro metodo di test per cercare il fluido. I test che potresti ricevere includono:

  • ecografia;
  • Scansione TC;
  • Risonanza magnetica;
  • analisi del sangue;
  • Laparoscopia;
  • angiografia.

Trattamento.

Il trattamento per l’ascite dipenderà da cosa sta causando la condizione.

1. Diuretici.

I diuretici sono comunemente usati per trattare l’ascite e sono efficaci per la maggior parte delle persone con questa condizione. Questi farmaci aumentano la quantità di sale e acqua che escono dal corpo, riducendo la pressione nelle vene intorno al fegato.

Mentre stai assumendo diuretici, il tuo medico potrebbe voler monitorare la tua chimica del sangue. Probabilmente dovrai ridurre il consumo di alcol e l’assunzione di sale. Ulteriori informazioni sulle diete a basso contenuto di sodio.

2. Paracentesi.

In questa procedura, viene utilizzato un ago sottile e lungo per rimuovere il fluido in eccesso. Viene inserito attraverso la pelle e nella cavità addominale. Esiste il rischio di infezione, quindi alle persone sottoposte a paracentesi possono essere prescritti antibiotici.

Questo trattamento è più comunemente usato quando l’ascite è grave o ricorrente. I diuretici non funzionano altrettanto bene in questi casi in fase avanzata.

3. Chirurgia.

In casi estremi, nel corpo viene impiantato un tubo permanente chiamato shunt. Reindirizza il flusso sanguigno intorno al fegato.

Il medico può raccomandare un trapianto di fegato se l’ascite non risponde al trattamento. Questo è generalmente usato per la malattia epatica allo stadio terminale.

Complicanze.

Le complicazioni associate all’ascite includono:

  • dolore addominale;
  • versamento pleurico, o “acqua sul polmone”; questo può portare a difficoltà a respirare;
  • ernie, come le ernie inguinali;
  • infezioni batteriche, come la peritonite batterica spontanea (PBS o SBP);
  • sindrome epatorenale, un raro tipo di insufficienza renale progressiva.

E’ importante sapere che…

L’ascite non può essere prevenuta. Tuttavia, puoi ridurre il rischio di ascite proteggendo il fegato. Prova ad adottare queste sane abitudini:

  • Bevi alcol con moderazione, in modo da prevenire la cirrosi (sarebbe meglio evitare di assumerlo).
  • Fatti vaccinare per l’epatite B.
  • Esercitati a fare sesso con il preservativo. L’epatite può essere trasmessa sessualmente.
  • Evita di condividere gli aghi. L’epatite può essere trasmessa attraverso aghi condivisi.
  • Studia i potenziali effetti collaterali dei tuoi farmaci. Se è previsto un possibile danno epatico chiedi al tuo medico se deve essere testata la tua funzionalità del fegato.

L’ascite non va confusa con il gonfiore addominale:

Pancia Gonfia o Gonfiore Addominale: che cos’è, cosa provoca questo disturbo e come si rimedia.

Leggi anche:

Fegato: organo indispensabile del corpo umano. Cos’è, dove si trova e a cosa serve.

L’articolo Ascite: cos’è e perché si presenta quando il Fegato è sofferente? proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts