antonelli-(cts):-weekend-con-misure-da-zona-rossa-anche-per-le-regioni-in-zona-gialla
Spread the love

In vista del prossimo dpcm, il Cts ha proposto al governo di adottare misure simili a quelle natalizie nei weekend, anche nelle Regioni attualmente in zona gialla. L’obiettivo è ridurre i contagi e arginare la variante inglese.

Nuovi suggerimenti dati dal Cts al governo Draghi in vista del prossimo dpcm.

Per arginare la crescita dei contagi e contenere l’impatto delle varianti, soprattutto quella inglese, il Cts ha proposto di introdurre la zona rossa nel weekend, anche nelle Regioni che si trovano in zona gialla. Un modello simile a quello adottato per le feste natalizie. 

“Abbiamo stressato la situazione in base ai dati e richiamato i Dpcm pubblicati. L’unica considerazione in più è di limitare la circolazione e applicare oggi misure simili a quelle di Natale nei giorni festivi e prefestivi. Questo anche nella zona gialla, perché con l’attuale contesto la mitigazione delle curva appare limitata. Non possiamo far finta che la situazione sia diversa da quella che è”, ha detto il membro del Cts Massimo Antonelli, direttore dell’Unità di Anestesia e Rianimazione del Policlinico Gemelli di Roma, citato dall’Adnkronos.

“Occorre mitigare e ridurre la mobilità, intervenire sui contagi interpersonali e mettere in atto le applicazioni declinate nei vari dpcm”, ha dichiarato Antonelli, spiegando che ciò è dovuto all’impatto che la variante inglese del Covid sta avendo sui reparti di terapia intensiva degli ospedali italiani.  

Il professore a riguardo ha fatto presente che nel suo Gemelli “in questo momento oggi ho globalmente 88 pazienti in terapia intensiva, di cui 60 Covid. C’è un aumento costante di ricoveri rispetto agli ultimi giorni; abbiamo pochissimi pazienti over 80 e la gran parte under 70, con alcuni pazienti tra i 40 e i  50 anni”.

Nelle ultime ventiquattro ore in Italia sono stati verificati 22.409 nuovi casi di coronavirus su 361.676 tamponi effettuati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *