addio-a-nathan-jung:-fu-volto-di-star-trek,-a-team-e-kung-fu
Spread the love
Nathan Jung in Star Trek

Nathan Jung, noto per aver recitato nelle serie tv “Star Trek”, “A-Team” e “Kung Fu”, è morto all’età di 74 anni a Los Angeles. L’annuncio della scomparsa dell’attore statunitense, avvenuta il 24 aprile, è stato dato dal suo caro amico e avvocato Timothy Tau, a “Variety”, senza tuttavia precisare la causa del decesso.

La carriera di Nathan Jung

Jung iniziò la sua carriera di attore nel 1969 con il ruolo di Ghengis Khan nell’episodio “Sfida all’ultimo sangue” di “Star Trek: The Original Series”. Da lì, approfittando della sua alta statura, il suo curriculum televisivo è esploso con ruoli nei più popolari telefilm degli anni ’70 e ’80. Jung è apparso in “Mash”, “Starsky & Hutch”, “Chips”, “General Hospital”, “Pepper Anderson agente speciale”, “Manimal”, “Riptide”, “Hunter”, “Falcon Crest” e “Magnum P.I.”. Jung ha anche ricoperto ruoli nei telefilm “Sanford and Son”, in cui ha interpretato il cugino di Helen Funai, Saburyo, “Kung Fu”, in cui ha vestito i panni di Dark Rider”, e in “A-Team” in cui era Chi. Negli anni ’90 ha lavorato nelle serie tv “Lois & Clark – Le nuove avventure di Superman”, “Legge marziale” e “La legge di Burke”.

Jung è stato anche uno dei pochi attori a poter vantare di aver lavorato sia con Bruce Lee che con il figlio Brandon, avendo affiancato il primo in una puntata della serie “Arrivano le spose” (1969); con Brandon Lee è invece apparso in due film, “Resa dei conti a Little Tokyo” (1991) e “Drago d’acciaio” (1992). Sul grande schermo Jung è apparso nei film “Ridere per ridere”, “Grosso guaio a Chinatown”, “Black Rain – Pioggia sporca”, “Mai dire Ninja” e “Darkman” oltre ad aver affiancato Leslie Nielsen nella commedia “Guerrieri del surf”.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Nathan Jung: fu volto di Star Trek, A-Team e Kung Fu

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *