1900-ricetta-del-giorno:-mesciua.
Spread the love

La sua origine sembra risalire al XIV secolo nei borghi della costa occidentale del Golfo dei Poeti.

Altri invece fanno risalire la ricetta a quando, gli scaricatori occasionali del porto della Spezia, venivano pagati in natura a fine giornata, spesso con ciò che “avanzava” dalle operazioni di sbarco e imbarco delle navi. Accadeva spesso, infatti, che si aprissero o si rompessero i sacchi di granaglie o di legumi e così, a fine giornata, i lavoranti si portavano a casa un po’ di tutto quello che si era recuperato per farne una zuppa.

Ingredienti (per 10 persone)

  • 300 gr farro
  • 1 kg ceci secchi
  • 1 kg fagioli secchi
  • Bicarbonato (1 cucchiaino)
  • Sale
  • Pepe
  • 1 dl olio d’oliva

Preparazione

Lasciare ammollare in acqua fredda per una notte, separatamente,

il farro, i ceci secchi e i fagioli secchi. Aggiungere il bicarbonato

all’acqua dei ceci. Al mattino sciacquare bene i legumi e iniziare la

cottura dei ceci e del farro assieme, in una pentola con 2 l di acqua,

a cui sarà aggiunto un cucchiaino di sale grosso.

La cottura dovrà durare circa 3 ore.

Dopo circa mezzora, iniziare anche la cottura dei fagioli cannellini

in un’altra pentola con 2 l d’acqua e un cucchiaino di sale grosso.

Dopo 2 ore dall’inizio della cottura dei fagioli, versarli con il loro

brodo nella pentola con i ceci e il farro. Continuare a cuocere

per altri 15 minuti. Il liquido totale della minestra di legumi

dovrà risultare circa 2 l. Se la minestra appare troppo brodosa,

passare al passatutto 2 o 3 mestoli di legumi in modo da addensarla.

Aggiustare di sale, aggiungere l’olio e servire con pepe nero macinato.

Ora che il piatto è pronto, buon appetito!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *