10-ricette-con-il-tamarindo
Spread the love

Le ricette con il tamarindo potrebbero servirvi a conoscere meglio questo frutto tropicale poco diffuso dalle nostre parti che, proprio a causa del suo esotismo, può sembrare distante dai nostri gusti. Ma se non è particolarmente presente nella cucina italiana, potreste apprezzarlo in quella indiana, tailandese o messicana, nelle quali è largamente utilizzato. Se non altro per godere dei suoi valori nutrizionali, come la ricchezza di fibre e vitamine A, C, E e diverse del gruppo B, del ferro, del calcio, del fosforo e del potassio, ed ancora delle sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, lassative e diuretiche.

Il tamarindo proviene da un albero originario dell’Africa che cresce spontaneamente. È piuttosto diffuso anche in India: non a caso è il protagonista di popolari pietanze e bevande fredde. Il tamarindo è anche l’omonimo frutto, che si presenta come una polpa fibrosa e appiccicosa alloggiata all’interno di un baccello marrone. Questa polpa viene estratta, ammorbidita in acqua calda e usata in vari modi in cucina. Il sapore del tamarindo è complesso: riunisce in sé l’agrodolce (che si sposa divinamente con piatti a base di pollo o maiale), l’acido e il piccante. Caratteristiche, queste, che lo rendono adatto alla preparazione di salse, conserve, vinaigrette e bevande. È versatile e utilizzabile sia nelle ricette dolci che in quelle salate anche se, nelle prime, la sua acidità richiede l’aggiunta di zucchero. Se è vero che il tamarindo si può mangiare direttamente prelevando la polpa ed eliminando i filamenti duri, è reperibile in commercio sotto forma di pasta. Ecco come usarlo in 10 ricette.

  1. Pollo in salsa di tamarindo. Iniziamo con una delle ricette con salsa di tamarindo più amate. Il piatto prevede del pollo affettato in salsa al quale vengono aggiunte varie spezie, del brodo e del peperoncino. La guerra alla scarpetta sarà all’ultimo sangue.
  2. Chutney al tamarindo. Pasta di tamarindo diluita in acqua calda sul fornello alla quale vengono uniti zucchero di canna e, successivamente, cumino, coriandolo, pepe, sale e poco altro. Il chutney va fatto ridurre a fuoco lento.
  3. Gamberi alla griglia marinati con salsa di tamarindo. Uno degli utilizzi più apprezzati del tamarindo è quello nelle marinature di diversi alimenti. Tra questi ci sono i gamberi che, una volta marinati, appunto, vengono cotti sul barbecue e gustati caldi.
  4. Curry vegetariano al tamarindo. Un corroborante e saporito piatto a base di cavolfiore e lenticchie, arricchito con pasta di tamarindo ed una lunga serie di spezie tra le quali cumino, curcuma e curry. Impossibile resistere.
  5. Pad Thai. Dalla cucina asiatica, thailandese per la precisione, arriva una delle ricette più famose al mondo con all’interno il tamarindo: il pad thai. A base di pollo, spaghetti di riso e una salsa di tamarindo ottenuta mescolandone la pasta con aceto, salsa di pesce e zucchero.
  6. Caramelle al tamarindo. Perfette per chi ha voglia di un dolce diverso dal solito, provenienti dalla cucina messicana, sono queste piccole delizie che, una volta ottenuta la polpa del frutto, non richiedono altro che zucchero, succo di limone, gelatina e poco altro.
  7. Bevanda al tamarindo. Da gustare rigorosamente fredda, la soda al tamarindo è una bevanda rinfrescante perfetta per trovare refrigerio dal caldo. Si prepara frullando 100 g di polpa di tamarindo con 2 litri di acqua e del dolcificante a piacere.
  8. Ghiaccioli al tamarindo. Ancora dalla cucina messicana provengono questi ghiaccioli, dolce fresco, aspro e piccante che si realizza con soli tre ingredienti, ovvero polpa di tamarindo, zucchero semolato e fiocchi di peperoncino secco.
  9. Torta al tamarindo e pesche. Se siete in cerca di un dolce cremoso e fresco, dovete assolutamente provare questa torta. Come si prepara? Mescolando il latte condensato con del formaggio cremoso, uova e polpa di tamarindo e facendo cuocere questa crema in un guscio di pasta sfoglia. Da decorare, alla fine, con frutta a fette.
  10. Margarita al tamarindo. Drink divertente per intrattenere i propri ospiti e far provare a tutti qualcosa di nuovo: si può realizzare con lo sciroppo al tamarindo ma, in sua mancanza, anche con una comune ma saporita bevanda a questo frutto, per un risultato più che soddisfacente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *